Cortesia, Professionalità e Rispetto


SALA OPERATIVA:  080 549 13 31 (numero attivo h/24)


MAPPA DEL TRAFFICO

Per visualizzare in tempo reale la situazione del traffico cittadino, cliccare sull'icona a destra

allerta meteo

Per visualizzare in tempo reale l'attuale stato di allerta meteo, cliccare sull'icona a sinistra

 




Pagina dedicata alla segnalazione dei lavori in corso sulla rete viaria cittadina che comportano modifiche della viabilità e temporanea istituzione di divieti .

(clicca sull'icona a sinistra)


in evidenza

Download
CIRCOLARE APERIODICA INFORMATIVA E FORMATIVA DEL CORPO DI P.L. DI BARI
n.ro 1/2019
giornale_pl_1_speciale_2019_doppio.pdf
Documento Adobe Acrobat 84.8 MB


Festa San Sebastiano


LE ULTIME NOTIZIE DELLA P. L.


VEICOL O STRANIERO CONTROLLATO AI SENSI DELL’ART. 93 CDS GRAVATO DA AVVISO DI RICERCA

 

Alla luce della normativa sulla circolazione dei veicoli immatricolati all’estero, ed in particolare del modificato art.93 c.d.s., è richiesto agli operatori del settore un attento esame dei documenti necessari a legittimare la circolazione degli stessi sul territorio nazionale qualora condotti da cittadini che abbiano stabilito la propria residenza da più di 60 gg in Italia.

 

Una pattuglia della Polizia Locale di Bari, nel corso di un controllo di veicolo immatricolato all’estero, richiedeva  la produzione di un documento comprovante il titolo in base al quale il conducente avesse la disponibilità dello stesso.

 

Veniva esibito un contratto di locazione, così come previsto dall’art. 93 c.d.s., che “ictu oculi” presentava delle irregolarità.

 

Gli agenti, insospettiti, all’esito di ulteriori accertamenti effettuati mediante la banca dati Eucaris, constatavano che il veicolo risultava oggetto di provenienza furtiva. Si procedeva, pertanto, ad approfondire le notizie emerse dall’accertamento consultando anche la banca dati Schengen.

 

Il veicolo risultava oggetto di un avviso di ricerca e si procedeva quindi al sequestro penale. Contattato  telefonicamente il servizio per la cooperazione internazionale di Polizia “Sirene”, si ottenevano i dati necessari per la compilazione degli atti consequenziali; terminata la redazione, il veicolo veniva affidato alla ditta abilitata in attesa del recupero da parte del soggetto legittimato.


Corso EGAF su codice della Strada presso Comando PL Bari

Si sta svolgendo nel corso della mattinata presso il Comando di Polizia Locale di Bari un importante incontro formativo organizzato dal medesimo Comando in materia di circolazione stradale alla luce delle recenti novità introdotte dal Legislatore in materia di Codice della Strada.  L’evento  - spiega il Gen. PALUMBO Michele Comandante del Corpo di Polizia Locale di Bari –  che ha registrato una massiccia affluenza di massa in termini di presenze, rientra in un preciso programma formativo al quale partecipa periodicamente il personale della Polizia Locale non solo di Bari, ma del dell’area metropolitana e non solo attesa l’elevata competenza professionale degli autorevoli relatori tra cui il Dr. Giandomenico Protospataro  e il Dr. Sansonne che da anni prestano la propria opera per conto della Casa Editrice Egaf coorganizzatore dell’iniziativa. L’intento del convegno sarà come sempre – replica il Comandante Palumbo – quello di soffermare l’attenzione su specifici aspetti pratico-operativi che rappresentano la base del quotidiano lavoro svolto dagli Operatori della Polizia Locale su strada.


OPERAZIONE "WATERFRONT”

Alle prime luci dell’alba, un importante operazione di Polizia Giudiziaria denominata “WATERFRONT” è stata effettuata dal personale della Polizia Locale di Bari.  Su disposizione del Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Bari Dott.ssa Annachiara MASTRORILLI, su richiesta del Pubblico Ministero Dott.ssa Chiara GIORDANO, sono state eseguite diverse misure cautelari a carico di soggetti in concorso tra di loro,  accusati a vario titolo, di diversi reati di cui agli articoli 110 del C.P. e art. 3 c. 4 della Legge n. 75/58 per i reati di locazione di immobili a scopo di esercizio di casa di prostituzione, tolleranza abituale e sfruttamento della prostituzione. Una delicata e complessa indagine di polizia giudiziaria iniziata nell’ottobre del 2017, - spiega il Comandante del Corpo della Polizia Locale di Bari il Gen. Palumbo Dr. Michele che ha condotto personalmente l’intera operazione coadiuvato da 14 Ufficiali e 70 Operatori tutti del Corpo di P.L. di Bari – che ha preso spunto da una indagine di iniziativa degli uomini del settore di Polizia Giudiziaria e pienamente condivisa dalla competente Autorità Giudiziaria e che ha reso  possibile ricostruire, attraverso una precisa attività di indagine consistita in appostamenti, pedinamenti ed intercettazioni telefoniche, i contatti di una rete illecita finalizzata allo sfruttamento della prostituzione sull’intero territorio del Comune di Bari. Le misure sono state eseguite per i reati di locazione  di  casa di prostituzione e sfruttamento del meretricio nei confronti dei proprietari (custodia in carcere per C. M. ed il marito C. G., arresti domiciliari per A.M., obbligo di dimora per L.G., B.A., L.A.), dei gestori di fatto degli immobili (arresti domiciliari per S.N., C.N., C.M. ed il compagno P.A.), del senegalese S.M. e di D.F. che a titolo oneroso garantivano  protezione ed assistenza alle donne che negli immobili esercitavano la prostituzione (sottoposti rispettivamente alle misure degli arresti domiciliari e dell’obbligo di dimora). Il provvedimento non è stato eseguito, allo stato, nei confronti di una cittadina brasiliana sottoposta agli arresti domiciliari perché, in concorso con le persone sopra indicate, favoriva e sfruttava la prostituzione altrui  con funzioni di interposizione agevolativa.  Contestualmente,  il provvedimento del G.I.P. del Tribunale di Bari ha riguardato il sequestro preventivo di  undici immobili siti in Bari sul lungomare Di Cagno Abbrescia e sulla via  Alfredo Giovine, nei pressi degli stabilimenti balneari “Pane e Pomodoro”, “Torre Quetta”, “Il Trullo”, inseriti in un vero e proprio “quartiere a luci rosse”. Gli immobili,  locati a donne extracomunitarie (soprattutto sudamericane) e di nazionalità rumena, erano utilizzati per l'esercizio del meretricio a fronte di canoni fittizi indicati nei contratti. Infatti si è accertato che le stesse  corrispondevano ai proprietari/detentori somme giornaliere ammontanti tra i  100,00 e i 150,00 euro (fatta eccezione per l’unità immobiliare di F.C.,  concessa a titolo gratuito ad una donna italiana, per favorirne la prostituzione). Le perquisizioni eseguite hanno consentito di sottoporre a sequestro denaro in contante e libretti di deposito con ingenti importi, trovati nella disponibilità dei proprietari/gestori. Nella circostanza sono state inoltre eseguiti, tra Bari, Palo del Colle, Bitetto, Capurso, Roma e Aosta (con la collaborazione delle rispettive Polizie Locale delle altre città)  ben 13 provvedimenti di custodia cautelare ai sensi dell’art. 285 del C.P.P:.:

  • due persone associate alle carceri mandamentali di Foggia e Bari (C. M.  di anni 62 e C.G. di anni 54);  
  • per sette persone è stata notificata ed eseguita la misura cautelare degli arresti domiciliari (C.N. di anni 48, C.M. di anni 64, P.A. di anni 62, S.M. di anni 38), S.N. di anni 54,  e di una cittadina non comunitaria al momento latitante;
  • per quattro persone  è stato disposto l’obbligo di dimora (L.G. di anni 63), D.F. di anni 38, L.A. di anni 63,  B.A. di anni 68).

Risultano indagati nell’ambito della stessa operazione altri 5 soggetti non attinti da misure cautelari e precisamente F.C. (anni 36), S.C. (anni 68), P. A. (anni 60), D.M. (anni 52) e B.L. (anni 73).

 Durante la fase delle perquisizioni disposte dall’A.G. ai sensi degli artt. 247 e 250 del c.p.p. sono state sequestrati ben n. 11 immobili nella città di Bari tutti localizzati sul Lungomare sud ed oltre 10.000,00 euro contanti ritenute  proventi delle attività  illecite.


ORDINANZE PERIODO FESTIVITA' NATALIZIE 2018

Si pubblicano le ordinanze :

- N. 2018/02571  - FESTIVITA’ NATALIZIE TUTELA DELLA SICUREZZA URBANA

- N. 2018/02570 - DIVIETO DI VENDITA DI OGNI TIPO DI FUOCHI

Download
Ordinanza sicurezza urbana dicembre 2018
Documento Adobe Acrobat 244.7 KB
Download
Ordinanza sicurezza urbana dicembre 2018
Documento Adobe Acrobat 244.7 KB


COMUNICATO STAMPA

In data odierna, alla presenza del Comandante Generale dr. Michele Palumbo, dell’Assessore al Welfare Francesca Bottalico e rappresentanti delle associazioni, presso il Comando “N. Marzulli” della Polizia Locale di Bari, si è svolta la consueta devoluzione della merce - sottoposta al sequestro e confisca rinveniente dalle operazioni di istituto della P.L. - alle numerose Associazioni di volontariato cittadine intervenute, tra cui “l’Associazione Incontra” di Bari.   

Nell’occasione si è provveduto a distribuire in particolare:  n.146 paia di scarpe;  n.  50 pantofole / ciabatte;  n.  12 giubbotti;  n.    8 giacche tute;  n.  19 pantaloni tute;  n.103 magliette varie;  n.  82 pigiami;  n.  70 intimo uomo;  n.  53 sciarpe ;  n.  60 maglie intimo;  n.  14 cappelli di lana;  n.470 paia di calze;  n. 40 asciugamani piccoli;  per un totale di n.1127 articoli. 


 La sezione "Ultime Notizie della P.L." é aggiornata a cura del sovr.te Italo Maremonti, sotto la supervisione del Comandante.