Cortesia, Professionalità e Rispetto


SALA OPERATIVA:  080 549 13 31 (numero attivo h/24)


MAPPA DEL TRAFFICO

Per visualizzare in tempo reale la situazione del traffico cittadino, cliccare sull'icona a destra

allerta meteo

Per visualizzare in tempo reale l'attuale stato di allerta meteo, cliccare sull'icona a sinistra

 




Pagina dedicata alla segnalazione dei lavori in corso sulla rete viaria cittadina che comportano modifiche della viabilità e temporanea istituzione di divieti .

(clicca sull'icona a sinistra)


in evidenza


LE ULTIME NOTIZIE DELLA P. L.


BLITZ “SCUOLE SICURE”: NUOVI CONTROLLI ESEQUESTRI DELLA POLIZIA LOCALEDI BARI NELL’ULTIMA GIORNATA DI LEZIONE PRIMA DELLE FESTIVITA’ PASQUALI

Indossando uno zaino, stazionava in Via Melo, nelle immediate vicinanze di alcuni istituti superiori, al fine di confondersitra gli studenti per spacciare sostanze stupefacenti. Un extracomunitario di venticinque anni, è stato individuato dagli uomini della Polizia Locale impegnati nel progetto “Scuole Sicure”,attività intrapresa dal Corpo orientata alla prevenzione e repressione del commercio di droghe. Ad insospettire gli agenti è stata l’animata discussione con due alunni, in un tipico atteggiamento di negoziazione. A distanza, gli agenti, intraprendevano una mirata azione di osservazione. Accortosi di essere seguito, il pusher tentava di allontanarsi cercando rifugio in un locale dove, invece, veniva fermato. Il forte odore di marijuana diffuso dagli abiti impregnati, induceva gli uomini della Polizia Locale a ricercare le sostanze stupefacenti. L’attività consentiva di rinvenire nella disponibilità del soggetto, circa 15 grammi di marijuana, oltre  a numerose buste trasparenti, di piccole dimensioni, ragionevolmente pronte per il confezionamento delle droghe. L’individuo, privo di documenti, veniva condotto al Comando del Corpo per le formalità di rito all’esito delle quali si procedeva a denunciarlo all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art.73 comma 5 del T.U.S.. La sostanza, la cui tossicità veniva confermata dagli esami svolti, veniva sottoposta a sequestro unitamente ad una somma di denaro quale provento dell’illecita attività. Successivi accertamenti appuravano che l’uomo era stato già denunciato per reati della stessa specie e quindi sottoposto all’obbligo di dimora presso il C.A.R.A. di Bari-Palese. I controlli - previsti dalla Direttiva del Ministero dell’Interno di Agosto 2018 - in materia di contrasto allo spaccio di stupefacenti – hanno interessato diverse città italiane, tra cui Bari, che, dai risultati conseguiti negli ultimi mesi dagli uomini coordinati e diretti dal Generale Michele Palumbo, ha ampiamente soddisfatto le attese prospettate dal Viminale.


Violazione di sigilli ed occupazione abusiva di immobile pubblico nel quartiere Japigia a Bari

Sorpresi a realizzare un appartamento sul lastrico solare di un edificio di proprietà dell’ente locale di edilizia pubblica Arca Puglia (ex Istituto Autonomo Case Popolari).

In via Guglielmo Appulo agenti del nucleo di Polizia Giudiziaria della Polizia Locale di Bari, coordinati dal Comandante Generale Michele Palumbo, hanno fermato quattro operai intenti a proseguire lavori edili abusivi su un manufatto già sottoposto a sequestro giudiziario e relativa apposizione di sigilli, in seguito a una precedente operazione della Polizia edilizia del Comune. Secondo quanto accertato  dagli agenti all’atto del sopralluogo, l’opera, in costruzione, presentava l’ulteriore realizzazione della copertura in legno e tramezzi in mattoni forati con relativa coibentazione. Gli operai, compiutamente identificati presso il Comando di via Aquilino, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per i reati, in concorso, di violazione di sigilli, invasione abusiva di immobile pubblico e danneggiamenti.


Trasporto e abbandono di rifiuti ingombranti nella Zona Industriale di Bari

Altra operazione antidegrado portata a termine da agenti della Polizia Locale in viale Jacobini.

In piena mattina, agenti della Polizia Locale di Bari nel corso della perlustrazione territoriale, diretti e coordinati dal Comandante Generale Michele Palumbo, hanno sorpreso alla guida di autocarro una persona di nazionalità cinese intento a trasportare e depositare rifiuti ingombranti in un’area abbandonata della Zona Industriale di Bari, esattamente in viale Jacobini, fronte ex ipermercato “Carrefour”. All’atto dell’intervento, nel luogo arbitrariamente utilizzato come discarica, sono stati rinvenuti rifiuti con le stesse caratteristiche per tipologia, colore e natura riconducibili allo stesso  materiale di risulta presente ed accertato all’interno del veicolo condotto dal trasgressore. L’area, debitamente segnalata e delimitata, è stata sottoposta a sequestro, unitamente all’autocarro utilizzato per il trasporto dei rifiuti, e il soggetto fermato è stato denunciato per violazione dell’art. 256, comma 3, del D.lgs. n. 152 del 2006.


SCUOLE SICURE-GIOVANE SPACCIATORE FERMATO IN POSSESSO DI MARIJUANA

L’operazione è scattata martedì mattina davanti ad alcuni istituti scolastici del centro città, a seguito dei controlli della Polizia Locale.

Nuova operazione “scuole sicure”, martedì mattina, nel quartiere Murat, ove veniva sorpreso in flagranza di reato un ventenne originario del Gambia mentre vendeva sostanze stupefacenti a due giovani acquirenti.  Complessivamente sono stati sequestrati oltre 10 grammi di marijuana e diverse banconote quali proventi dell’attività illecita.  I costanti controlli delle ultime settimane da parte delle forze dell’ordine e degli uomini della Polizia Locale, coordinati e diretti dal Comandante Generale Michele Palumbo, si stanno rivelando efficaci in ambito studentesco ove, sino al termine dell’anno scolastico, proseguirà, senza soluzione di continuità, la lotta contro i “venditori di morte” che avvicinano i nostri ragazzi innanzi le scuole cittadine.


CARBONARA, SEQUESTRATA DISCARICA ABUSIVA

 

Dopo il sequestro  per reati ambientali effettuato qualche giorno fa in località Japigia, un’altra vasta area, di circa 1.500 mq, adibita a discarica abusiva, è stata individuata dalla Polizia Locale di Bari.

 

Nell’occasione parte dei rifiuti speciali era stata appositamente selezionata per singola  tipologia su di un terreno che, nonostante avesse destinazione d’uso agricola, risultava essere  livellato e ricoperto con tonnellate di materiale di risulta edile.

 

L’intero immobile è stato sottoposto a sequestro preventivo ex Art. 321 C.P.P. ed il proprietario, un cittadino barese, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per violazioni edilizio/urbanistiche e per l’attività di gestione di rifiuti non autorizzata. Durante gli incessanti  controlli finalizzati alla tutela ambientale e della salute pubblica, gli agenti coordinati dal  Comandante Generale Michele Palumbo, hanno scoperto rifiuti di ogni genere: cumuli di materiale rinveniente da attività di demolizione, carcasse di caldaie, motori di frigoriferi, matasse di fili elettrici per ricavarne rame, infissi metallici  e componentistica elettronica. Nell’area, sono state anche  rinvenute due strutture in legno con base in calcestruzzo, appositamente  arredate  e dotate di scarichi fognari privi di ogni autorizzazione e confinanti con un frutteto. 


 La sezione "Ultime Notizie della P.L." é aggiornata a cura del sovr.te Italo Maremonti, sotto la supervisione del Comandante.